Storia

IL PRIMATO DELLA STORIA

Dal 1931 al 1960: Varese, una Città in corsa.

Varese capitale dell’automobilismo da velocità. Accadde dal 1931 al 1960, in dieci edizioni velocistiche della Coppa dei Tre Laghi e Varese – Campo dei Fiori : al via piloti professionisti e Case ufficiali grazie alla regia dell’Automobile Club Varese.

Dal 1990 ad oggi il club Auto Moto Storiche Varese ripropone l’evento in chiave regolaristica. Ma quelle tracce antiche sono indelebili per un evento kolossal che fece storia.

In una terra, quale il Varesotto, che per oltre cent’anni ha espresso grandi opere nel settore della meccanica e nel design, tra motori e carrozzerie note in tutte il mondo, un grande evento è stato la sintesi di passione, lavoro, sport e successo popolare. E’ la Coppa dei Tre Laghi e Varese – Campo dei Fiori, sorta ad opera di RACI Milano e Automobile Club Varese nel 1931 e di cui si sono disputate dieci edizioni velocistiche, cinque prima e cinque dopo la seconda guerra Mondiale. Un’icona di straordinaria bellezza e grandi imprese, fino al 1960.

Quelle dieci edizioni velocistiche della Coppa dei Tre Laghi e Varese – Campo dei Fiori resteranno nella storia: le prime cinque esprimendo temerarietà, ardimento, grande spirito di sfida e sperimentazione. Le ultime cinque, nel dopoguerra, come dimostrazione di sportività estrema, grande cimento agonistico, brillante partecipazione di grandi piloti e raffinati gioielli di Case costruttrici.

Del resto per le eccellenze che ha espresso il territorio del Varesotto è noto in tutto il mondo: grande tradizione motoristica ha dato i natali ad industrie aeronautiche (Aermacchi, Agusta, Caproni, Siai Marchetti, ecc), fabbriche di motociclette (Frera, Ganna, MV Agusta, Aermacchi, Cagiva, Husqvarna, ecc.), di propulsori per uso terrestre, aeronautico e navale (Isotta Fraschini, ecc).

Varese-terra-di-motori si è posta in luce per numerose altre eccellenze: il genio creativo di designer (Flaminio Bertoni da Masnago il più noto e celeberrimo in Europa), la professionalità dei progettisti nel settore della meccanica e dell’aeronautica, carrozzieri, motoristi, restauratori e collezionisti, ma anche per l’organizzazione di circuiti cittadini, raduni, gare e corse di grande caratura internazionale.

Varese Città dei Motori rinverdisce ogni anno la sua gloriosa storia.